Viaggio a New York: alla scoperta della metropolitana
Curiosità, Viaggio con amici  15 Novembre 2019

Chiunque si appresti a partire per un viaggio a New York sa bene che la metropolitana è uno dei mezzi in assoluto più pratici e comodi per esplorare in lungo e in largo la città. 

La metropolitana di New York, o Subway, è la metro più lunga di tutti gli Stati Uniti ed è una delle più grandi al mondo con 472 stazioni, per un totale di lunghezza complessiva che supera i 1000 km. 

È una delle più antiche al mondo (le prime furono a Parigi, Londra e Mosca) e l’inaugurazione avvenne il 27 ottobre del 1904. La sua particolarità è quella di funzionare in modo completamente diverso rispetto a quelle europee. A differenza di queste, dove la direzione coincide con il capolinea, la metro di New York è divisa per distretti (Manhattan, Brooklyn, Queens e Bronx) e per posizione geografica. Se decidete di intraprendere un viaggio a New York non dimenticate di portare sempre con voi una mappa della metropolitana!

Ci sono due tipi di treni metropolitani a New York: i Local, che si fermano in tutte le stazioni e sono più lenti ma forniscono un servizio più completo, e gli Express, che sono più veloci ma fanno meno fermate. 

Alcune stazioni negli anni sono state demolite, invece altre sono state solamente chiuse al pubblico, come per esempio la famosa City Hall Loop, che fu la prima stazione della metropolitana newyorkese; si trova a Manhattan e fu il terminal della metropolitana Interborough Rapid Transit, inaugurata il 27 ottobre del 1904. Questa stupenda stazione, progettata dall’architetto Rafael Guastavino in stile romanico rinascimentale, fu chiusa ben 70 anni fa, esattamente il 31 dicembre del 1945. Architettonicamente parlando questa fermata è un vero piacere per gli occhi: soffitti ad arco ricoperti da antiche mattonelle e lucernari di vetro che diffondono luce naturale rendendo questo posto surreale. Se vi apprestate a partire per un viaggio a New York e siete a caccia di curiosità, ammiratela dal vivo! Vi basterà prendere la linea 6 della metro direzione downtown fino all’ultima fermata. Una volta arrivati non scendete dal treno poiché farà un’inversione a U permettendovi di vedere questo magnifico posto, non visitabile in nessun altro modo. 

La metropolitana di Court Street ha acquistato di nuovo vita con la nascita del New York Transit Museum. Venne inaugurata nel 1936 per poi essere chiusa nel 1946 a causa della vicinanza ad altre stazioni di Downtown Brooklyn. Negli anni 60 la stazione venne utilizzata per girare alcune scene dei film e venne riaperta al pubblico il 7 luglio 1976 per ospitare la New York City Transit Exhibition in onore del bicentenario degli Stati Uniti. La mostra doveva essere temporanea, ma ebbe un grande successo al punto tale che restò aperta in modo permanente, trasformandosi nel New York Transit Museum, il museo della storia dei trasporti cittadini, meta ambita dai turisti che per la prima volta affrontano un viaggio a New York. 

A sud del ponte di Brooklyn si trova la vecchia stazione di Myrtle Avenue che serviva la linea Brooklyn-Manhattan. La stazione venne inaugurata il 22 giugno 1915 per poi essere chiusa il 16 luglio 1956 a causa di una ristrutturazione della linea. La piattaforma della stazione che collegava Brooklyn è stata completamente rimossa, mentre la piattaforma che portava verso Manhattan esiste ancora e nel 1980 venne utilizzata da Bill Brand per un’installazione artistica denominata Masstransiscope, un’opera d’arte composta da 228 pannelli dipinti a mano posti dietro ad una scatola luminosa e che al passaggio dei treni danno ai passeggeri l’illusione di un film animato di 20 secondi. 

Se la Grande Mela è il vostro sogno date un’occhiata alle nostre opzioni volo + hotel e prenotate il vostro viaggio a New York!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *