viaggio a Praga. la culla dell'art nouveau

Stai organizzando il tuo viaggio a Praga?

Quello che devi sapere è che la capitale della Repubblica Ceca è una meta turistica conosciuta e particolarmente apprezzata per la concentrazione di opere d’arte.

Praga potrebbe essere considerata un museo all’aria aperta dedicato soprattutto alle opere dell’artista ceco David Cerny. Infatti, sparse per la città ce ne sono molteplici; andare a scovarle è un’attività divertente e molto stimolante. L’obiettivo di questo artista contemporaneo è di lasciare senza parole il pubblico con le sue opere. Passeggiando per le vie della città si può incontrare, volgendo lo sguardo verso l’alto, uno sconsolato Sigmund Freud che appeso ad una trave con una sola mano, osserva i passanti di via Husova sotto di lui a rappresentare l’uomo spesso diviso tra il dover resistere e la tentazione a lasciarsi andare.

Un’altra opera irriverente è una parodia della statua presente nella Piazza San Venceslao, interpretata come un attacco politico al presidente della Repubblica Ceca dell’epoca. Si tratta di San Vanceslao, il santo duca patrono della Repubblica Ceca e della Boemia, seduto su un cavallo morto al contrario, appeso all’interno della galleria di Palazzo Lucerna a Nove Mesto. Questo palazzo in stile Art Nouveau contiene al suo interno numerosi ristoranti, negozi, bar e la pista da ballo più prestigiosa di Praga. Le sue sculture sono presenti in tutta la città basta davvero fare un po’ di attenzione.

Rimanendo in tema di architettura non convenzionale, durante il tuo viaggio a Praga, resterai senza alcun dubbio affascinato dall’unicità della Casa Danzante, progettata nel 1992 dal genio degli architetti Vlado Milunić e dal canadese Frank Gehry e terminata nel 1996. La posizione scelta, vicino al fiume Moldava, corrispondeva a un sito devastato dai bombardamenti alleati del 1945 e questa nuova struttura doveva simboleggiare il passaggio per Praga all’epoca moderna e infatti ne divenne un’icona. Viene chiamata così per la strana forma dei due palazzi, uno statico ed uno dinamico, che sembrano essere una coppia di danzatori. L’opera fu soprannominata Ginger & Fred in onore della coppia dei due celebri ballerini, Fred Astaire e Ginger Rogers. Oggi quest’opera è riconosciuta come un esempio di Decostruttivismo, cioè quel ramo dell’architettura che non accetta la geometria classica ma la trasforma in maniera sorprendente. Attualmente ospita uffici, un incantevole hotel di design, il Dancing House Hotel (controllate la disponibilità sul nostro sito) ed all’ultimo piano il ristorante Ginger & Fred da cui è possibile ammirare una stupenda vista panoramica della Moldavia e del Castello di Praga.

Organizzare un viaggio a Praga con VolHotel è semplice: consulta la sezione dedicata alle migliori offerte di volo e hotel e seguici sui nostri social per rimanere aggiornato su tutte le altre mete disponibili.